Il ruolo del farmacista nelle patologie della tiroide

Auditorium NORD EST FARMA – Bolzano Vicentino (VI)
Sabato 23 gennaio 2016

Scarica il programma

[button link=”https://svemg.celeroecm.it/Svemg/listEvento.public” size=”medium” style=”tick” color=”purple”]
Iscriviti Online »»
[/button]

I disturbi della tiroide sono piuttosto frequenti, tanto da colpire in media una persona su venti, con una netta prevalenza nella popolazione femminile. Le disfunzioni possono avere varia natura (ipertiroidismo, ipotiroidismo, crescita anomala della tiroide e, più raramente neoplasie).
L’ipertiroidismo è la condizione clinica caratterizzata dall’aumenta produzione degli ormoni tiroidei. L’ipotiroidismo ricalca invece la condizione opposta, caratterizzato da sintesi insufficiente o carente azione di T3 e T4 a livello tissutale.

Gli ipertiroidismi possono essere primitivi, cioè dovuti a malattie della tiroide quali la malattia di Basedow, l’adenoma iperfunzionante ecc, oppure secondari a iperincrezione di TSH, in genere a causa di un tumore ipofisario; infine, le forme terziarie sono provocate da eccessiva secrezione ipotalamica di TRH. Qualunque sia la sua natura, l’ipertiroidismo determina un aumento del consumo di ossigeno, cui consegue un aumento dell’attività cardiaca, della produzione di calore, del catabolismo e dell’irritabilità del sistema nervoso.

Similmente all’eccesso, anche un difetto nella quantità di ormoni tiroidei (ipotiroidismo) può avere origini primitive o secondarie. Gli ipotiroidismi primitivi dipendono da alterazioni della tiroide che ne abbassano l’attività, quali tiroiditi autoimmuni, carenza di iodio nella dieta o da tiroidectomia (asportazione chirurgica della tiroide).

Gli ipotiroidismi secondari sono in relazione con deficit di increzione dei due principali ormoni che regolano l’attività della ghiandola (TRH e TSH) per patologie ipotalamiche e/o ipofisarie, quali neoplasie, o per loro asportazione chirurgica.

I sintomi dell’ipotiroidismo dipendono dal rallentamento generale del metabolismo e della funzionalità nervosa. Qualunque sia la sua causa, la difettosa sintesi di ormoni tiroidei stimola l’increzione dell’ormone tireostimolante ed il suo fattore di rilascio ipotalamico; il bersaglio di questi ormoni è la tiroide, che accelera la propria attività aumentando il volume (ipertrofia tiroidea o gozzo) fino a raggiungere un peso di centinaia di grammi. Se tale compenso è sufficiente si mantiene la normale funzionalità tiroidea (gozzo semplice), in caso contrario si ha ipotiroidismo con gozzo.

Eventi

Agosto

Settembre 2020

Ottobre
L
M
M
G
V
S
D
31
1
2
3
4
5
6
Eventi di Settembre

1

Nessun evento
Eventi di Settembre

2

Nessun evento
Eventi di Settembre

3

Nessun evento
Eventi di Settembre

4

Nessun evento
Eventi di Settembre

5

Nessun evento
Eventi di Settembre

6

Nessun evento
7
8
9
10
11
12
13
Eventi di Settembre

7

Nessun evento
Eventi di Settembre

8

Nessun evento
Eventi di Settembre

9

Nessun evento
Eventi di Settembre

10

Nessun evento
Eventi di Settembre

11

Nessun evento
Eventi di Settembre

12

Nessun evento
Eventi di Settembre

13

Nessun evento
14
15
16
17
18
19
20
Eventi di Settembre

14

Nessun evento
Eventi di Settembre

16

Eventi di Settembre

17

Nessun evento
Eventi di Settembre

18

Nessun evento
Eventi di Settembre

19

Nessun evento
Eventi di Settembre

20

Nessun evento
21
22
23
24
25
26
27
Eventi di Settembre

21

Nessun evento
Eventi di Settembre

22

Nessun evento
Eventi di Settembre

23

Nessun evento
Eventi di Settembre

24

Nessun evento
Eventi di Settembre

25

Nessun evento
Eventi di Settembre

27

Nessun evento
28
29
30
1
2
3
4
Eventi di Settembre

28

Nessun evento
Eventi di Settembre

30